Ti trovi qui: Home » » Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica - IEI » Obiettivi formativi e Sbocchi occupazionali

Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica (D.M.270/04)
Anno di Ordinamento: 2014 - Ordinamento Chiuso

Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica ha come obiettivo formativo prioritario quello di assicurare ai propri laureati un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali, che consenta loro di completare proficuamente la propria preparazione professionale all'interno di successivi percorsi formativi e di adattarsi alla rapida evoluzione tecnologica che caratterizza l'Ingegneria Meccanica e i settori produttivi in cui essa trova applicazione. Per raggiungere tale obiettivo formativo prioritario, il Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica intende fornire ai propri laureati una adeguata preparazione nelle seguenti aree di apprendimento: - Scienze di base; - Materie ingegneristiche caratterizzanti; - Materie ingegneristiche affini e integrative. Nel dettaglio: 1) una solida preparazione nelle discipline matematiche, ivi compresa la matematica numerica e computazionale, e in altre scienze di base, che costituiscono lo strumento essenziale per interpretare, descrivere e risolvere i problemi dell'ingegneria; 2) una preparazione nel campo delle discipline proprie dell'Ingegneria Meccanica, finalizzata a fornire le conoscenze e le capacità fondamentali facenti capo ai seguenti settori individuati come caratterizzanti: macchine a fluido, fisica tecnica industriale, meccanica applicata alle macchine, progettazione meccanica e costruzione di macchine, disegno e metodi dell'ingegneria industriale, tecnologia e sistemi di lavorazione, impianti industriali meccanici; 3) un'adeguata preparazione in alcuni settori considerati affini a quello dell'Ingegneria Meccanica, al fine di fornire ulteriori conoscenze di tipo scientifico e ingegneristico, quali, ad esempio, l'elettrotecnica, la metallurgia e la scienza e tecnologia dei materiali. In generale, inoltre, il Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica intende fornire ai propri laureati la capacità di condurre esperimenti e di raccogliere e interpretarne i dati, capacità di comunicare gli esiti del proprio lavoro, capacità di apprendimento necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia e per l'aggiornamento continuo delle proprie conoscenze. Il Corso di Laurea, nell'ambito delle aree di apprendimento e in relazione al profilo professionale dell'Ingegnere Meccanico, offre inoltre ai propri studenti: a) la possibilità di acquisire ulteriori competenze nei campi specifici della meccanica di maggiore applicazione industriale, utili per l'inserimento immediato nel mondo del lavoro dei laureati che non intendano proseguire gli studi e, a tale scopo, definite coerentemente con i ruoli professionali in cui sono prevalentemente impiegati i laureati (di primo livello) in Ingegneria Meccanica con particolare attenzione alle richieste del territorio; b) la possibilità di svolgere attività formative volte ad agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del settore lavorativo cui il titolo di studio può dare accesso, particolarmente mediante tirocini formativi e di orientamento presso aziende o mediante attività progettuali da svolgersi presso i laboratori dei dipartimenti o presso altri enti pubblici; c) la possibilità di acquisire ulteriori competenze nelle discipline caratterizzanti e affini del corso di studio. d) la possibilità di acquisire competenze in discipline utili per comprendere i diversi contesti applicativi della meccanica nei settori dell'ingegneria industriale; e) la possibilità di acquisire competenze in discipline utili per comprendere i contesti giuridici, aziendali, sociali ed etici della professione dell'ingegnere. Omissis v.BOFF

Sbocchi occupazionali

Si consegue la Laurea in Ingegneria Meccanica (titolo di Dottore in Ingegneria Meccanica). I laureati in Ingegneria Meccanica svolgono attività professionali in diversi ambiti, concorrendo ad attività quali la progettazione di componenti e sistemi meccanici, la produzione, la gestione e l’organizzazione di sistemi produttivi. Svolgono inoltre assistenza alle strutture tecnico-commerciali, l'analisi del rischio, la gestione della sicurezza in fase di prevenzione ed emergenza. funzione in un contesto di lavoro: Le principali funzioni svolte sono la progettazione e lo sviluppo di prodotti e processi a limitato tasso di innovazione, il supporto alla gestione della produzione, il supporto tecnico-commerciale alle strutture di vendita, la manutenzione di macchine ed impianti complessi. competenze associate alla funzione: I laureati in Ingegneria Meccanica possiedono conoscenze e competenze di: - materie di base quali matematica, fisica, chimica; - materie tecniche caratterizzanti l'Ingegneria Meccanica e ad esse affini; - lingua inglese; Sono in grado di lavorare autonomamente in contesti operativamente circoscritti, come pure di interagire in gruppi di lavoro anche multidisciplinari. sbocchi professionali: I principali sbocchi occupazionali sono costituiti dalle aziende operanti nel settore meccanico, elettrotecnico, chimico, per la conversione di energia, per l'automazione e la robotica, in quello dell'installazione ed il collaudo di macchine, linee e impianti produttivi. Altri sbocchi occupazionali sono rappresentati dalla libera professione (previo superamento di esame di Stato ed iscrizione all'Ordine Professionale degli Ingegneri nel settore B, Ingegnere Junior), dall'impiego negli enti pubblici con funzioni di tipo tecnico. Il laureato in Ingegneria meccanica può proseguire gli studi e completare la propria preparazione in un corso di Laurea magistrale ovvero in un Master di primo livello.