Unimore unico ateneo italiano al tavolo di lavoro G20 su Digitalizazion Manufacturing il 16 e 17 marzo

 

 

Il 16 e 17 marzo 2017, l’ing. Margherita Peruzzini del gruppo di ricerca del prof. Marcello Pellicciari del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore - Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia sarà l’unico rappresentante italiano invitato ufficialmente al tavolo di lavoro del G20 sul tema “Digitalizing Manufacturing: Support for SMEs” organizzato dal “Competence Center Industrie 4.0” tedesco, nell’ambito dell’evento che si terrà a Berlino intitolato “ Digitising Manufacturing in the G20 – Initiatives, Best Practices and Policy Approaches ”, organizzato dal Ministero dell’Economia della Germania.

L’appuntamento servirà a discutere sulle sfide e le opportunità per le aziende, per capire come utilizzare i metodi e gli strumenti dell’ingegneria per avvicinare Piccole e Medie Imprese alla digitalizzazione dei processi.

Nell’ambito della quarta rivoluzione industriale, il cui obiettivo principe è ripensare le fabbriche attraverso l’uso del digitale, i vari paesi del mondo – afferma l’ing. Margherita Perruzzini, ricercatrice Unimore - si stanno confrontando per capire come aiutare le imprese ad affrontare questa nuova sfida, chiamata Industry 4.0”.

Il gruppo di ricerca Unimore è noto per l’eccellenza raggiunta a livello internazionale nella ricerca applicata sui temi dell’Industria 4.0, in particolare nei metodi dell’ingegneria per la fabbrica intelligente, nella simulazione avanzata dei processi produttivi (“Digital Manufacturing”), fino alla progettazione human-centred, e partecipa a numerose iniziative e gruppi di lavoro.

L’industria manifatturiera – spiega il prof. Marcello Pellicciari di Unimore - si sta infatti dirigendo verso l’implementazione di tecnologie digitali avanzate allo scopo di progettare contesti produttivi dinamici e capaci di sviluppare continue innovazioni di processo e prodotto, grazie alla loro virtualizzazione e alla simulazione dei processi di fabbrica per una rapida ed efficace ottimizzazione prima ancora della realizzazione. Tuttavia, le strade da percorrere per realizzare questa rivoluzione sono tracciate solo in parte e c’è ancora molto lavoro da fare”.

I risultati del workshop saranno inseriti in un documento ufficiale del G20 e saranno la base del patto di collaborazione trilaterale Germania - Italia - Francia su temi dell’Industry 4.0 per i prossimi anni.

La partecipazione di Unimore – commenta il prof. Marcello Pellicciari - conferma ulteriormente il livello di eccellenza del nostro Ateneo nell’Industria 4.0 e la possibilità di diventare attori di primo piano nel panorama Europeo e internazionale”.

Margherita Peruzzini

Lavora come ricercatrice presso il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” nel Virtual Prototyping Lab, un laboratorio di Virtual Reality e Digital Manufacturing di avanguardia in Italia e in Europa, che svolge ricerca applicata ed offre servizi di simulazione e progettazione human-centred attraverso la virtualizzazione di prodotti e sistemi complessi in ambienti 3D immersivi ed interattivi. I modelli 3D sono visualizzati in scala 1:1 in stereoscopia, posti all’interno di scenari virtuali altamente realistici e navigati in modo interattivo grazie al tracciamento del punto di vista e all’utilizzo di dispositivi di navigazione in grado di simulare la manipolazione degli oggetti virtuali, a supporto della progettazione della fabbrica del futuro.

Scritto da Ufficio Stampa