La vettura da Formula Student di Unimore parte per Hockenheim

 

 

La nuova vettura da corsa del team MMR – More Modena Racing di Unimore, lascerà venerdì 4 agosto, la sede del DIEF – Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”, dove è stata realizzata da un gruppo di ottanta studenti universitari, per raggiungere Hockenheim (Germania), dove da martedì 8 agosto, per tutta la settimana (fino a domenica 13 agosto), si terranno le prove della Formula Student Germany, un campionato che coinvolge una settantina di team universitari da tutto il mondo.

Le operazioni di trasporto del veicolo da competizione inizieranno alle ore 7.00 e saranno interamente coordinate da DSV - Global transport and logistics. I 27 studenti del team, accompagnati dai due Faculty Advisors, proff. Enrico Mattarelli e Matteo Giacopini, e dall’ing. Valerio Mangeruga, raggiungeranno il circuito tedesco solo dopo l’arrivo a destinazione della macchina.

Le prime attività all'Hockenheim Ring prevedono una serie di verifiche tecniche per accertarsi che la macchina rispetti il regolamento: Tech (ispezione tecnica), Tilt (verifica perdita liquidi), Brake (controllo frenata), Noise (il suono emesso non deve superare i 110 db). La fase successiva sarà caratterizzata dalle prove statiche, in pratica delle "interrogazioni" da parte dei giudici su: "Engineering Design Event" (scelte progettuali), "Cost Event" (scelte economiche), "Business Presentation Event" (presentazione business plan). 

Una volta superati questi test la vettura sarà pronta per scendere in pista e affrontare le prove dinamiche: Acceleration (accelerazione di 75 m), Skid-pad (percorso ad "8" sul bagnato), Autocross (1 giro su circuito, serve da qualifica per la prova successiva), Endurance (22 km su circuito, con cambio pilota). I punteggi ottenuti nelle singole prove sia statiche che dinamiche contribuiranno a determinare il punteggio finale nella classifica. 

Siamo molto soddisfatti del comportamento della vettura in pista riscontrato durante i numerosi test che abbiamo effettuato in questi giorni – commentano i Faculty Advisor Matteo Giacopini e Enrico Mattarelli - e siamo certi di poterci confrontare al meglio con i nostri colleghi delle migliori università di tutto il mondo”. 

La vettura, che gareggerà in Germania, dall’8 al 13 agosto, pesa 220 kg e può raggiungere una velocità di 125 km/h con un’accelerazione da 0-100 km/h in 3 secondi. Una supercar dotata di un motore di derivazione motociclistica Suzuki modello GSX-R 750 k6/k7, con una potenza massima di 100 cv a 9500 rpm. Ogni componente è sviluppato a seguito di un'importante attività di ricerca e sperimentazione, che prevede l'utilizzo dei più moderni software disponibili in ambito automotive.

Scritto da Ufficio Stampa Unimore