Il 17 ottobre laurea honoris causa a Kazunori Yamauchi, creatore dei videogiochi Gran Turismo

 

 

Unimore conferirà la laurea magistrale Honoris Causa in Ingegneria del Veicolo a Kazunori Yamauchi. Il manager giapponese sarà il centesimo laureato ad honorem dell’Ateneo.

La decisione, fatta propria ed approvata del Ministro Valeria Fedeli in data 6 ottobre 2017, viene dal Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” – DIEF che lo scorso 17 luglio 2017 ha deliberato all’unanimità il provvedimento.

Le cerimonia, con cui l’ateneo emiliano consegnerà il titolo di laurea al nuovo dottore, si svolgerà martedì 17 ottobre, alle ore 14.00, presso la Sala Eventi del Tecnopolo di Modena (via Vivarelli 2), alla presenza di autorità civili, militari ed accademiche.

La giornata, aperta dall’ingresso del Corteo Accademico, sarà introdotta dal Magnifico Rettore prof. Angelo O. Andrisano. Seguiranno poi la lettura della motivazioni da parte del Direttore del DIEF prof. Alessandro Capra e l’esposizione della prolusione con presentazione del laureato, affidata al Presidente del corso di laurea triennale e magistrale in Ingegneria del Veicolo prof. Francesco Pellicano.

Quindi, il Magnifico Rettore consegnerà il Tocco, il Sigillo dell’Ateneo ed il Diploma di Laurea al nuovo ingegnere,  Kazunori Yamauchi, che pronuncerà la sua lectio magistralis.

Kazunori Yamauchi è autore di videogiochi giapponese, creatore e produttore della serie Gran Turismo. È Presidente della Polyphony Digital Inc., Senior Vice President di Sony Interactive Entertainment e Executive Vice President dei World Wide Studios. Dopo aver creato, nel 1994 il suo primo videogioco, Motor Toon Grand Prix, Yamauchi è riuscito a coronare il suo sogno di creare giochi di guida altamente realistici e simulativi. Il successo è arrivato con la serie Gran Turismo grazie alla quale si è imposto come figura importante del mondo videoludico e punto di riferimento nel settore automobilistico a livello mondiale. Ha lavorato a stretto contatto con numerose aziende leader nella produzione automobilistica e sponsorizzato numerose gare in tutto il mondo. Pilota professionista lui stesso, ha partecipato tra l’altro alla 24 ore del Nürburgring.

.

 

Scritto da Ufficio Stampa Unimore