La prova di selezione per la laurea internazionale interateneo Advanced Automotive Engineering si tiene il 6 settembre

Venerdì 6 settembre la selezione dei candidati per la laurea magistrale internazionale interateneo in Ingegneria del Veicolo ad Alte Prestazioni - Advanced Automotive Engineering, che vede come capofila Unimore - Università di Modena e Reggio Emilia, insieme a Unibo, Unife e Unipr. Anche per l’anno accademico 2019/20 questo corso ha riscosso un grande successo. Per i 120 posti disponibili, 96 destinati a studenti italiani o stranieri residenti nella Comunità Europea e 24 per studenti extra UE, sono state ricevute in tutto 336 candidature158 da parte di studenti comunitari e 178 da studenti extra UE. Di questi ultimi ne sono stati ammessi al corso 18 tramite valutazione dei titoli e colloquio orale.

Per i 96 posti destinati agli studenti comunitari, 16 per ognuno dei sei curricula previsti dal corso (Advanced Motorcycle Engineering, Advanced Powertrain – Bologna, Advanced Powertrain – Modena, Advanced Sportscar Manufacturing, High Performance Car Design e Racing Car Design), sono ammessi alla prova di selezione, che si terrà alle ore 11.00 presso il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”, (via Pietro Vivarelli, 10), 119 candidati dei 158 che avevano espresso interesse.

Le prime scelte espresse dagli studenti che parteciperanno al test del 6 settembre sono: 25 per Advanced Motorcycle Engineering, 14 per Advanced Powertrain - Modena, 15 per Advanced Powertrain - Bologna, 7 per Advanced Sportscar Manufacturing, 16 per High Performance Car Design e 42 per Racing Car Design.

I candidati che sosterranno l’esame sono 112 italiani, 3 dei Paesi Bassi, 1 del Portogallo, 1 dell'Ungheria, 1 della Polonia e 1 della Svizzera. La commissione sarà composta da un docente per ogni Ateneo, il prof. Francesco Leali per Unimore, il prof. Gian Marco Bianchi per Unibo, il prof. Giorgio Dalpiaz per Unife e il prof. Marcello Vanali per Unipr. Saranno presenti anche 3 membri di personale esterno per la sorveglianza.

I candidati devono presentarsi presso le aule designate (Sala Eventi Tecnopolo) tassativamente entro e non oltre le ore 8.30La prova, in lingua inglese, della durata di 180 minuti, ha inizio alle ore 11.00 terminate le operazioni di identificazione dei concorrenti. I candidati sono tenuti a rimanere nella sede di esame fino alla scadenza del tempo della prova e comunque fino al completamento delle operazioni di consegna del materiale concorsuale secondo le procedure descritte nelle istruzioni comunicate prima dell’inizio del test d’ammissione.

La prova scritta di selezione consiste nella soluzione di 60 quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, tra cui il candidato ne deve individuare una soltanto, scartando le risposte errate, arbitrarie o meno probabili, e di 2 domande aperte su argomenti scelti tra i seguenti: macchinari fluidi, sistemi energetici, generazione di energia e motori a combustione interna, ingegneria termica e sistemi energetici industriali, misure meccaniche e termiche, meccanica delle macchine, progettazione meccanica e costruzione di macchine, metodi di progettazione per ingegneria industriale, tecnologia e sistemi di produzione, impianti meccanici industriali, Convertitori elettronici di potenza, macchine e azionamenti elettrici, sistemi di elaborazione dati, ingegneria aziendale e gestionale, elettronica.

La graduatoria, distinta per curriculum, sarà composta considerando sia gli esiti della verifica dei requisiti e conoscenze per l’ammissione sia le preferenze espresse dai candidati nella domanda di ammissione, e sarà resa pubblica entro il 13 settembre 2019 sul sito Internet. http://www.unimore.it/bandi/StuLau-grad2.html . Potrà essere visualizzata per mezzo di accesso riservato utilizzando le credenziali rilasciate dal sistema informatico Esse3.

Scritto da Ufficio Stampa Unimore