Al via la stagione 2020 per Formula Student

Il 2019 ha portato con sé grandi emozioni, progressi e soddisfazioni per i team di Formula Student di UNIMORE. Da una parte la spettacolare vittoria nell’evento FS-UK di Silverstone per il team Combustion, dall’altra innumerevoli riconoscimenti tecnici dedicati alle nostre vetture M19-L ed M181-H, sia da parte dei giudici di gara che da illustri esperti del settore motorsport, tra i quali citiamo Willem Toet, ex responsabile aerodinamica della Scuderia Ferrari - F1.

La stagione 2020 si preannuncia ricca di sfide ed emozioni: MoRe Modena Racing occupa ora il 23^ posto nel World Ranking delle vetture con propulsore a combustione (su oltre 620 team), raggiungendo il picco più alto in classifica dalla sua fondazione. Un traguardo davvero incredibile, con un balzo di più di 40 posizioni rispetto al 2018.

Ciò è tuttavia solamente un punto di partenza per questa nuova stagione, e non certamente di arrivo.

È quindi un onore annunciare che il nostro Team Combustion in questi giorni ha sostenuto gli impegnativi test di accesso alle gare 2020, ed è stato ammesso agli eventi FS Austria, FS Spain e FS Italy. In particolare, l’evento in terra austriaca, che si svolge sullo stesso Red Bull Ring che ospita la F1, è una prima assoluta per MMR: la squadra è riuscita ad assicurarsi uno dei 30 posti disponibili a fronte di più di 250 contendenti.

Non da meno gli eventi di Spagna ed Italia, che si svolgono rispettivamente sui circuiti di Montmelò in Catalogna e il Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari.

Parallelamente, il Team MMR Hybrid raccoglierà il testimone sul circuito di Silverstone e difenderà la vittoria ottenuta dai “cugini” combustion la passata stagione, facendo forza su un innovativo e premiato Powertrain ibrido.

 “Il successo della passata stagione ci ha dato la consapevolezza di essere in grado di progettare e costruire una vettura molto competitiva e gli eventi ai quali prenderemo parte ci permetteranno di confrontarci con i migliori team del mondo.”, commenta Eugenio Maniero, Team Leader di MMR Combustion. “Siamo orgogliosi di rappresentare non solo UNIMORE, ma l’intera città di Modena e le aziende della Motor Valley emiliana che ci supportano in tre delle maggiori competizioni di Formula Student a livello Europeo.

Raccogliamo con entusiasmo la sfida di difendere il titolo conquistato dal team Combustion e cercheremo di dare battaglia ai numerosi avversari. I riconoscimenti tecnici avuti nella passata stagione ci daranno sicuramente la spinta necessaria a perfezionare il nostro progetto di una monoposto ibrida.”, aggiunge Mario Ramistella, Team Leader di MMR Hybrid. “Ringraziamo e siamo orgogliosi di essere parte di UNIMORE, che insieme all’intera città di Modena ci offre il suo supporto.

 “Archiviato un anno straordinario, ci stiamo preparando ora ad affrontare al meglio la nuova stagione in cui i nostri team andranno a competere in ben quattro eventi europei del campionato Formula Student. Il grande sforzo messo in campo dai i nostri studenti, dal Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” e da tutto l’Ateneo è volto a confermare i risultati fin qui ottenuti.”, interviene il Prof. Matteo Giacopini, Faculty Advisor. “Da un punto di vista tecnico siamo soddisfatti dei progetti che stiamo sviluppando e che serviranno ad aumentare la competitività delle nostre vetture. Entrambi i team stanno apportando notevoli migliorie a partire dai nuovi telai monoscocca in fase di definizione, dall’ottimizzazione dei pacchetti aerodinamici e dal potenziamento di entrambi i propulsori”.

Dopo la fantastica stagione 2019, auguro ai ragazzi del Team un anno che premi ancora una volta lo straordinario impegno che dedicano a questa attività, che li vede lavorare per migliorare 7 giorni su 7”, conclude il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Prof. Massimo Borghi. “Ricordo che l’impegno è anche particolarmente gradito ed apprezzato dalle aziende del territorio e dalla comunità”.

Scritto da Marco Zucchi