FAQ per la compilazione questionario OPInioni Studenti (OPIS)

FAQ generali

A che cosa serve la raccolta OPIS?

La rilevazione delle OPIS consente di individuare i punti di forza e gli aspetti critici dei diversi insegnamenti.

Come si compila la raccolta OPIS?

Per compilare il questionario è necessario collegarsi al sito www.esse3.unimore.it e seguire il percorso login > servizi di Ateneo. Nella pagina si trova l'elenco degli insegnamenti che si possono valutare cliccando sul tasto "frequentante" o "non frequentante", a seconda della modalità di iscrizione al corso. Se nell'elenco non è indicato il corso che si vuole valutare, si può selezione "Cerca l'attività didattica tra quelle offerte dal tuo corso di studi".

A chi ci si può rivolgere in caso di problemi?

Per ogni difficoltà si può mandare una mail a webhelp@unimore.it.

Quando si compila il questionario?

Nella finestra temporale pubblicata è possibile valutare tutti gli insegnamenti del semestre di riferimento.

Come vengono utilizzati i risultati OPIS?

Due volte all’anno i risultati OPIS sono raccolti e analizzati a cura del presidente del Corso di Studi (CdS).

Che cosa succede se i risultati OPIS evidenziano un problema?

Se il presidente del CdS identifica delle criticità all’interno degli insegnamenti erogati provvede a contattare i docenti interessati per analizzare la causa dei problemi. La discussione può coinvolgere l’intero consiglio di CdS così da mettere a confronto tutte le esperienze e i punti di vista. Il risultato è una proposta su come migliorare la qualità dell’insegnamento nella prossima edizione, eliminando o perlomeno riducendo le criticità rilevate.

Viene garantita la privacy di chi compila?

Sì, le schede compilate online dagli studenti sono completamente anonime. I risultati OPIS risultano accessibili al docente solo se il numero di schede compilate è maggiore di 6. Inoltre, il docente può visualizzare i risultati solo un paio di mesi dopo il termine delle lezioni.

FAQ sulle domande

Che cosa significa “Attività integrative”?

Le attività integrative non devono essere confuse con le attività di laboratorio o le esercitazioni. Con il termine attività integrative si intende indicare eventuali attività aggiuntive previste dal docente, anche fuori dall’orario prestabilito per lo svolgimento dell’insegnamento. A titolo di esempio, i seminari, le visite di istruzione sono classificabili come attività integrative. Si ribadisce che esercitazioni e laboratori NON sono attività integrative.

Che cosa significano i valori numerici attribuiti alle risposte?

Ogni quesito è proposto sotto forma di affermazione. Lo studente deve indicare in quale misura è d’accordo o in disaccordo con l’affermazione, utilizzando una scala da 1 a 10. Il valore 1 corrisponde a “per nulla d’accordo”, il valore 10 corrisponde a “del tutto d’accordo”.

Come regolarsi nell’attribuire i valori numerici alle risposte?

Si raccomanda agli studenti di utilizzare l’intero spettro dei valori a disposizione per rendere il più possibile efficace la propria valutazione sull’insegnamento. Un questionario in cui a tutte le domande si risponde con un punteggio tra 5 e 6 esprime un giudizio di sostanziale indifferenza e non contribuisce a identificare pregi e criticità dell’insegnamento.